giovedì 3 settembre 2015

"Patelli Record C" 1986 Campagnolo C-Record


Oggi vi presento una bici tutta BOLOGNESE !
La bici, superbamente allestita con gruppo C-Record, non è altro che uno degli ultimi modelli della vecchia guardia del marchio Patelli un produttore di biciclette che ha fatto storia nella città famosa per le tre T (per chi non conoscesse questo aforisma bolognese segua questo LINK).
Lo storico marchio esiste tutt'ora, anche se non più come "produttore" bensi come negozio/officina in Via G.Matteotti a Bologna (MAPS) vicino alla Stazione centrale.
Non si trattava di un semplice marchio artigianale che non ha trovato fortuna nella grande
produzione, bensì di un eccellente marchio di massima qualità, in grado di esportare i suoi prodotti oltreoceano.
E di questa fama i due fratelli Creatori del marchio Umberto e Sergio Patelli se ne facevano giustamente vanto in un loro catalogo del 1985:

Copertina del catalogo Patelli 1985.
(il catalgo sarà presto disponibile in versione integrale nella sezione "LIBRERIA E CATALOGHI" del nostro sito e presto anche sulla nostra APPLICAZIONE WEB/SMARTPHONE! Continuate a seguirci !)

È proprio nel catalogo del 1985 che fa la sua prima apparizione il modello "PATELLI RECORD C" (una assonanza che richiamava ovviamente il neo arrivato gruppo Campagnolo C-Record, assemblato sulla bici).
Non era solo un telaio qualunque montato con l'ultimo ritrovato del mercato, il telaio era esso stesso vanto della produzione Patelli, e la precisione della sua costruzione era la loro firma. Eredi di una lunga tradizione di telaisti i Patelli avevano portato la precisione costruttiva all'estremo affidandosi perfino alla "elettronica" con l'utilizzo di un piano di riscontro appunto computerizzato.


Telaio Patelli fissato sul piano di riscontro elettronico.


Ricercate fantasie della verniciatura e reffinate pantografie sulle congiunzioni facevano il resto del gioco e meravigliose biciclette uscivano dall'officina di via Matteotti. Vi lascio dunque alle foto della bici in oggetto.
















di Giulio G.

4 commenti:

  1. bella e interessante documentazione per le variazioni negli anni delle congiunzioni e pantografie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La ringraziamo molto per il suo commento.

      Elimina
  2. ho un telaio identico a parte la forcella leggermente diversa. Domanda: come mai i telai Patelli sono marchiati Cinelli sotto al movimento centrale?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Salve, le congiunzioni e i forcellini potevano essere acquistati già pronti ed alcuni di questi avvano particolari caratteristiche ed erano addirittura brevettati come quelli Cinelli. Servendosi Patelli di materiali di qualità spesso la scatola del movimento centrale era appunto della CINELLI.
      Grazie per il suo commento.

      Elimina