martedì 19 novembre 2013

ALAN 1973 - RECORD CYCLES SPECIAL / TONTI


Oggi Matteo un amico del blog e mio personale ci presenta la sua Alan del 1973 assemblata dalla Cycles Record.
I telai Alan insieme ai telai Vitus sono gli unici telai in lega leggera (alluminio) ammessi alle ciclostoriche come L'Eroica. Infatti la produzione di questo marchio cominciò proprio con il brevetto di questa nuova tecnica di costruzione nel 1972, e dunque si possono ritenere telai d'epoca (antecedenti cioè al 1986).
Tutta la storia del marchio ALAN è ben raccontata nel loro sito e potete leggerla a questo LINK.

Le componenti :

Leve freno e freni GALLI CRITERIUM (Qui sotto le scansioni dei componenti Galli)
Reggisella Nuovo Record Pantografato TONTI (Cicli Tonti di Cattolica)
Guarnitura Nuovo Record Pantografata "E" (Derivato da "ELEMENT" assemblatore di Riccione)
Pedali Nuovo Record
Mozzi Nuovo Record
Pipa Cinelli
Sella "Selle Italia" modello Coppi Campionissimo (prima versione - questa sella esiste anche in versione limitata e numerata vedi LINK 1 e LINK 2)

martedì 12 novembre 2013

Video : L'Eroica 2013

L'ho pedalata.
L'ho raccontata ( http://www.raggidistoria.com/2013/10/la-mia-eroica-2013.html )
E ora ve la faccio vedere ! ( http://youtu.be/q_JDWmViHdY )

Finalmente pronto, dopo diverse ore di montaggio, il video-riassunto della mia Eroica 2013 !
Fatemi sapere se vi piace lasciando i commenti su youtube !

Buona visione !


domenica 3 novembre 2013

Colnago Master Campagnolo Cinquantenario (50°) 1983 - 1987 - Dream Bike


Si ringrazia VeloCiao.com
per l'immagine dell'etichetta
Oggi vi presento una "Dream Bike" (bici dei sogni)
Niccolò, un amico del Blog e mio personale, mi ha portato la bici affinché io la fotografassi e la mostrassi, e penso che ne sarete felici perché è davvero uno spettacolo !

Com'è fatta:

- Telaio Colnago Master "Seconda serie" (anno 1987)
   il telaio si differenzia dalla prima serie per il passaggio interno del cavo freno.
   Tuttavia il telaio non mostra ancora la scritta "Master Più" come normalmente
   accade nelle seconde generazioni di questo telaio.
- Tubazioni stellari Columbus Gilco Design
Scansione per gentile concessione del sito GILCO DESIGN
Nella scansione la Gilco mostra un MASTER PRIMA SERIE.
Colnago Master Seconda Serie con passaggio interno del cavofreno.
- Gruppo Campagnolo Cinquantenario completo in tutte le sue parti. (anno 1983)

Pagina del Catalogo del gruppo CAMPAGNOLO CINQUANTENARIO 1983
Tutti i cataloghi liberi e gratuiti solo su RAGGI DI STORIA ! Guarda gli altri cataloghi nella sezione "Cataloghi e Libreria"
- Sella Selle Italia Turbo
- Copertura manubrio in pelle da ALMARC
- Cerchi Mavic 190 h Rimtec

venerdì 1 novembre 2013

Moser San Cristobal 1984 - Cromovelata - Nuovo Gran Sport

Articolo pubblicato il 23-3-12 . 
Aggiornato con nuove foto il 1-11-12 (ebbene sì, ho comprato una macchina fotografica nuova...)

Oggi vi presento la bici con cui parteciperò all'Eroica 2012
Il precedente proprietario l'aveva evidentemente acquistata da LEONINO a Modena (vedi adesivi)
Bellissima la verniciatura Cromo-Velata color Champagne (leggi il ritaglio dell'articolo del 1984)




Cicli Francesco Moser
Modello: San Cristobal - Cromovelata Colore Champagne
Tubazioni : Clumbus

martedì 29 ottobre 2013

La mia Eroica 2013


La sacca porta oggetti in pelle marcata "RAGGI DI STORIA" al ristoro di Panzano dopo la Volpaia
Come ogni anno voglio raccontarvi LA MIA EROICA, e non importa se lo faccio con alcune settimane di ritardo perché il mio racconto parla solo di quel genere di ricordi che non sono destinati ad appannarsi o a svanire col tempo...
Il primo ricordo che vi racconterò non è il primo cronologicamente, ma IL PIÙ FORTE!
Ed è questo:

Alle 9.30 da Gaiole è partito il mio "scaglione di 200 Eroici" per il percorso di 75 km (la scelta del percorso breve è stata fatta per paura del maltempo, ma ne parlerò più avanti).
Tutti quanti, come ogni anno, cominciano quell'avventura quasi in silenzio, ed ogni volta quel tratto (dalla partenza al castello di Brolio) mi dà l'impressione di una preghiera recitata dai ciclisti come per chiedere in anticipo perdono per osare sfidare quella grande fatica.

Il centro di Gaiole gremito di Eroici in attesa del "Timbro" prima della partenza.

venerdì 4 ottobre 2013

L'Eroica 2013 - STIAMO ARRIVANDO !!!

Di cose divertenti da fare in bici ce ne sono quante ne vuoi, 
ma L'Eroica è sempre la più attesa !
E anche noi di Raggi di Storia ci prepariamo da un anno all'evento e come al solito al nostro ritorno saremo pronti a raccontarvi tutto !

Intanto ecco il nostro KIT EROICO  !!!


La bici è pronta dopo gli ultimi ritocchi :

E la valigia Eroica è piena zeppa :


ARRIVIAMO DOMANI a Gaiole!

Se non ci sarete potrete seguire questo riquadro Instagram dove pubblicherò istantaneamente tutte le foto scattate all'evento !

giovedì 5 settembre 2013

VACAMORA 2013 !


C'eravamo anche noi alla Vacamora 2013 !
Di seguito trovate tutte le foto scattate durante l'evento che è durato 2 giorni ed ha avuto luogo ad Asiago.
Presto verrà pubblicato anche il video integrale di tutta la corsa (percorso lungo) intanto sempre qui sotto trovate due assaggi del video.


sabato 17 agosto 2013

Colnago e Passaglia

Quelle che vi presento oggi sono due bici che ci mostra Fernando (un amico di questo blog che ci scrive dall'Argentina)




I dettagli della Colnago Altec :
TELAIO/FRAMESET : Colnago Dream 
TUBAZIONI/TUBES: Columbus Altec
FORCELLA/FORK : Colnago Flash
GUARNITURA/CRANKSET: Campagnolo Record 52/42 170mm
PEDALI/PEDALS: Campagnolo Centaur Pro-fit

martedì 30 luglio 2013

ZALANDO - Vestirsi da ciclista sul web !

IL MODO MIGLIORE PER ACQUISTARE ABBIGLIAMENTO DA CICLISMO ON-LINE ?
ZALANDO.IT ! Ora vi spiego il perché:
In generale acquistare online è conveniente, la scelta è vasta e trovare qualcosa che ci piace è semplice...
Ma dopo aver scelto la maggior parte degli utenti cominciano a domandarsi:
- Quanto costa la spedizione ?
- E se poi non mi veste giusto posso cambiarlo ?
- E se non mi piace posso restituirlo ?
- Che taglia scelgo e come mi misuro ?
Come se non bastasse anche solo scoprire quali sono le risposte a queste domande significa lunghe ricerche su siti molto complicati e cosi facendo i venditori scoraggiano definitivamente l'acquirente...

Ma quelli che per altri siti sono problemi, sono invece i punti di forza di ZALANDO ! 
Con la sua politica ha scelto di cancellare per sempre tutti i dubbi, infatti ci offrono:
- Spedizione e Reso SEMPRE GRATUITI 
- Soddisfati o Rimborsati 
- Assistenza clienti gratuita tramite numero verde 


www.zalando.it
Il loro sito è estremamente facile da usare oltre che trasparente e chiaro nella procedura di acquisto. Potrete scegliere la taglia adatta a voi in base a misure precise fornite sul modello

lunedì 22 luglio 2013

Fausto Coppi e Gino Bartali al Musichiere nel 1959

Ecco un simpatico video di  Bartali e Coppi al Musichiere (Una divertente apparizione televisiva che ci mostra la loro amicizia e lealtà anche fuori dalle corse):



TESTO E SPIEGAZIONE DELLA CANZONCINA:
Bartali: ...Le nostre lotte sui monti e sul piano, e sulle alpi coperte di nevi...
Coppi: Come perdevi, come perdevi !
Bartali: Ti ricordi quella volta che ti ho atteso a Saint Malo
Qui Bartali si riferisce ad una tappa del Tour De France dove Fausto Coppi cade nei pressi
di Moen e danneggia la bici, in aggiunta a questo fatto l'ammiraglia tarda a portare la bici di scorta
e cosi il Campionissimo resta indietro di molte posizioni.
Cosi Binda dall'ammiraglia raggiunge  a St.Malo Bartali e lo convince (malgrado i suoi brontolii orgogliosi...) ad aspettare Coppi per aiutarlo a recuperare posizioni.
Coppi: Di memoria non ne ho molta, non ricordo proprio no. Mi ricordo viceversa che ti ho spinto sulla Aspen
In questo caso l'episodio si somiglia con il precedente, ma invertito nei ruoli dei due corridori.
Pare addirittura che Bartali si fosse attardato perché aggredito dalla folla di Francesi (la leggenda narra addirittura di una vecchietta che brandiva un coltello)
Bartali: La memoria anche io l'ho persa, non me lo ricordo ben.
Coppi: Che dirai mio comandante nel vedermi pedalar.
Coppi chiama Bartali suo comandante perche quando entrambi erano alla Legnano Coppi era un gragario di Bartali
Bartali: Ti dirò sedutastante che l'é tutto da rifar.
Coppi: Giri d'Italia ne ho vinti tanti. Senza mai prendere droghe eccitanti.
In effetti Coppi ha vinto non solo 5 Giri d'Italia, ma è anche stato il più giovane vincitore del giro a soli 20 anni.
Bartali: Giri d'Italia lui si li vinceva, ma le prendeva oh se le prendeva !
Ironia sull'uso di doping. Non fù mai accertato.
Coppi & Bartali in coro: Fummo rivali però cordialmente, fummo nemici ma sempre lealmente. L'antagonismo che ci divideva, come piaceva, come piaceva !

martedì 11 giugno 2013

SOMEC 1998 T62 Elite SLX





Vi starete chiedendo perché la bici che vi presento oggi è insieme a una Ferrari e a un Aereoplano...
Beh la risposta è "IL CAVALLINO" ! Si perchè la mia nuova arrivata è una "romagnola", più precisamente originaria di Lugo ed il marchio è SOMEC.
Detto questo qualcuno di voi avrà già capito, ma io la prima volta che ho sentito queste parole tutte insieme non ha capito nulla, e per chi è come me mi accingo a spiegare...

domenica 26 maggio 2013

La storia del CAMBIO LIAN - Cicli Franchi Roma

Oggi vi racconto la storia di un cambio per biciclette che non diventò mai famoso, ma che testimonia la forza e il fermento delle idee dei piccoli artigiani nell'Italia del dopoguerra.
Questa storia comincia nel 1940 con Antonio Franchi, un ragazzo che durante la guerra all'età di soli 13 anni

martedì 14 maggio 2013

Bianchi Tour De France 1952


Oggi Carlo ci presenta un'altra bellissima Bianchi del 1952 dalla sua collezione.
I dettagli:
Telaio: Bianchi Tour de France
Serie Sterzo: Bianchi
Pipa: ambrosio champion
Piega e Nastro: ambrosio nastro gaslo
Reggisella: in acciaio
Sella: Brooks b17
Freni: Universal 51
Leve freno: Universal 51
Deragliatore posteriore: Gran Sport Extra
Deragliatore anteriore: Gran Sport
Manettini cambio: Gran Sport
Guarnitura: Bianchi 49/47

martedì 7 maggio 2013

Moser Leader CC 1989 oggi ! 51.151 Fixed

Aggiornamento dell'assemblaggio e nuove foto: 7 maggio 2013
Mi sono divertito abbastanza ad usare la bici di questo articolo in versione a scatto fisso (in fondo potete leggere a riguardo)
Ma per l'uso cittadino di tutti i giorni la ruota libera ed il cambio sono una comodissima invenzione ! :-)
Cosi sostituendo ruote, aggiungendo un freno a aggiornando le componenti ecco come si presenta la mia bici oggi (potreste incontrarmi su questa in giro per BOLOGNA)


mercoledì 17 aprile 2013

Pinarello Prologo 1985 ex Team Brescialat


Oggi "Ciaips" ci presenta la sua PINARELLO da Crono.
Il telaio è il Pinarello Prologo, era un telaio di scorta del team Brescialat (oggi Liquigas) giunto all'odierno proprietario NUOVO e MAI MONTATO !


Abbinamento di colori e portici MADE IN BOLOGNA !

Dettagli tecnici:

Telaio: Pinarello Prologo livrea Brescialat size 59 c/c
Guarnitura: Shimano Dura Ace 7400
Pedali: Shimano Dura Ace 7400
Gabbiette: Shimano Dura Ace 7400
Movimento centrale: Shimano Dura Ace 7400
Cambio e deragliatore: Shimano Dura Ace 7400
Freni e leve: Shimano Dura Ace 7400
Ruote: Fir Halley System

Rossin 1985 - C-Record e freni COBALTO


La Rossin che vi presento oggi è montata tutta Campagnolo C-Record e a renderla ancora più preziosa ci pensano i freni COBALTO (se vuoi scoprire di più su questi freni leggi questo mio articolo: STORIA FRENI DELTA)



I colori "sparati" Fucsia acceso e bianco di questo telaio sono tipici degli SPAVALDI anni  80' e anche le pubblicità ROSSIN che apparivano sulle riviste degli stessi anni erano altrettanto DI IMPATTO !




Info su ROSSIN:
Marco Rossin era stato uno dei migliori telaisti di Ernesto Colnago, per il quale ha lavorato fino al 1974. Nello stesso anno apre a Cavenago Brianza la ditta che ha il suo nome, ROSSIN appunto.

In questa pagina del sito ROSSIN troverete tutta la storia e i retroscena della nascita: rossinbikes.it
Il marchio è stato ceduto alla fine degli anni ottanta, tuttavia anche i nuovi proprietari continuano

domenica 31 marzo 2013

Motobecane Modello 15 Special - 1975



La mia nuova arrivata è una Motobecane 15 Special .

Figlia del marchio francese, e in quanto tale monta infatti un gruppo tipico dello stile Randonneur con leve freno doppie (di cui avevo parlato QUI) e guarnitura tripla.

Modello: 15 Special (metà anni 70)

Telaio:  Tubazioni e congiunzioni "1020 TUBES"

Pipa: PIVO

Sella: San Marco Rolls

Freni: Weinmann Type 730

Leve freno: DIA-COMPE PAT.NO862645

Deragliatore posteriore: Huret

Deragliatore anteriore: Huret

Manettini cambio: Huret

Guarnitura: SOLIDA (tripla)

Cerchi: RIGIDA (made in france)

Mozzi: Atom

martedì 5 marzo 2013

Caldato 1951 - Parigi-Roubaix


Oggi "Alvuz" ci presenta la sua Caldato del 1951

Telaio: Francesco Caldato (Cicli Caldato Treviso) corsa 1951 - Marcato con Numero di Serie 5508

Ruote: Mozzi FB 36f flangia bassa su cerchi Ambrosio Olympic Champion tubolare

Cambio: Campagnolo Paris Roubaix versione 1951

martedì 29 gennaio 2013

Freni DELTA Campagnolo - Tutto quello che c'è da sapere


"Le date e la cronologia dei fatti raccontati in questo articolo sono frutto di una mia lunga ricerca sulle riviste dell'epoca e sui cataloghi Campagnolo dal 1984 al 1994"

Era la fine del 1984 e la Campagnolo mostrò a tutti il gruppo C-Record, questo avvenne sulle riviste specializzate (non ancora con il lancio ufficiale sul mercato), infatti il nuovo gruppo sarebbe stato disponibile "per pochi" dal'inizio 1985 e poi "per tutti" nel 1986.
Il gruppo fece scalpore, non solo per l'eccellenza raggiunta nella qualità e nell'estetica del prodotto, ma anche per i nuovissimi freni DELTA. Il nome deriva dalla forma della lettera greca delta appunto, la quale ha la forma di un triangolo isoscele con la punta in su, proprio come i nuovi freni.
Ma "delta" è in realtà solo un soprannome che nel tempo ha permesso di parlarne per intendersi facilmente, in realtà il nome tecnico con cui venivano descritti all'epoca era "freni a bilanciere del gruppo record".
La novità stava appunto nel fatto che il tiraggio del freno non era più laterale, ma centrale, cosa che oltre all'aerodinamica donava una meravigliosa estetica.
Peccato che il primissimo tipo (quello che chiameremo "PROTOTIPO") fosse difettoso ! Ovvero tutte le componenti del meccanismo, miniaturizzate e racchiuse nel corpo a delta, funzionavano bene, ma i pattini, dotati di una nuova mescola e miniaturizzati anch'essi, se azionati a lungo si scaldavano non garantendo più una corretta frenata ,e questo era ciò che accadeva sopratutto in lunghe discese. La Campagnolo già nel Luglio del 1985 attivò una procedura di sostituzione che prevedeva il ritiro del freno rimpiazzandolo con il vecchio super record (aggiornando quest'ultimo con un logo e una bulloneria più raffinata - i famosi COBALTO).
La pagina del catalogo numero 18-bis del 1985 dove appaiono per la prima volta.
Tuttavia al momento della stampa erano già stati ritirati.
Proprio per questa "sostituzione in corsa" nel catalogo Campagnolo 18-bis (che potete scaricare nella sezione dedicata ai cataloghi di questo sito: LINK) una nota a pedice recita la seguente frase: I freni 315/101 non sono disponibili al momento della stampa di questo catalogo. Il gruppo sarà equipaggiato con freni della famiglia Super Record (Riferendosi appunto ai Cobalto)

Freno Cobalto
Non tutti ovviamente accettarono la sostituzione, chi per scetticismo, chi per affezione alla nuova accattivante estetica... sta di fatto che dopo quasi un anno (fine 1986) fu riproposto un nuovo freno DELTA aggiornato in alcuni dettagli quali:
- meccanismo di innesto del cavo freno ridisegnato (il vecchio meccanismo agiva anche da sgancio rapido)
- aumentate escursione dei bracci frenanti
- aumentate dimensione dei bracci frenanti
- aumentate dimensioni dei pattini
- aggiunte scanalature sui pattini per favorirne il raffreddamento
- nuova mescola dei pattini

Queste 6 differenze si notano confrontando il "prototipo (2 immagini sopra)" e il "primo tipo (qui sotto)".

Per i Croce D'Aune risulta evidente che il meccanismo interno è differente da quello della versione C-Record

martedì 15 gennaio 2013

Colnago Eddy Merckx 1974


Oggi Carlo ci presenta un altro gioiellino della sua collezione, una Colnago Eddy Merkx del 1974 restaurata alla perfezione ! Infatti risulta identica alla sua parente sulla pagina del catalogo qui sotto.


Questa bici è stata fatta dalla Colnago in onore alle vittorie del Cannibale. Era la prima volta che un marchio

lunedì 14 gennaio 2013

Trentenario Colnago - Gruppo Campagnolo Super Record 1984

Post pubblicato il 27-9-12
Aggiornato con nuove foto il 14-1-13

Maltrattato e gettato in un retrobottega... preso per pochi spicci... ma ora lo custodirò come un tesoro !

Ecco le altre foto  :

domenica 13 gennaio 2013

Crono in cerca di nome !

Post pubblicato il 22-8-12
AGGIORNATO con nuove foto il 13-1-13

In ritorno dalle vacanze estive vi presento la mia nuova Crono...



Purtroppo il telaio è stato riverniciato come indicato sullo stesso adesivo Columbus, ed evidentemente con la riverniciatura è scomparsa la marca, infatti sul telaio si trovano solo pochi indizi sulla marca :
- un adesivo frontale con uno scudo contenente le lettere Z e O
- una sigla su forcella e telaio con scritto BE
Purtroppo sò solo che dovrebbe essere della zona di Padova, ma le sigle non mi ricordano nulla :-(

Se qualcuno le riconoscesse mi contatti a info@raggidistoria.com oppure scriva nei commenti, sarebbe bello scoprire il vero nome di questa bellezza. :-)



Nel frattempo ecco le foto ed i dettagli :


- Piega da crono CINELLI L.A.84
- Pipa 3ttt
- Freni e leve freno MODOLO
- Guarnitura Gipiemme Special Pista 170mm con corona da 57 denti
- Cambio GIPIEMME-SIMPLEX Aerodynamic (un modello particolare che ha visto la collaborazione delle due case produttrici)

giovedì 10 gennaio 2013

Coppi Fiorelli - Milano San Remo

Oggi vi presento la nuova arrivata a casa una Bellissima Coppi fiorelli 
La bici è un perfetto conservato e come al solito nel documentarmi sul marchio
e sulla storia del modello ho imparato molte cose e voglio condividerle con voi.

Ringrazio www.biciclassiche.com per la scansioni

Le mie ricerce sono partite dall'adesivo ritratto in foto qui sopra.
Ho scoperto che la storia di questa bici comincia il 10 ottobre del 1968 quando Ole Ritter realizza il record dell'ora a città del messico con 48,662 Km a 26 anni di distanza dal record dell'ora di Coppi.